La corsa ai tempi del Coronavirus – 1° Parte

Userò la corsa per superare un momento così difficile.

Torino 5 marzo 2020

Userò la corsa per superare un momento così difficile.
Per ora ho rinunciato alle gare, però mi alleno. Queste tre domeniche ho fatto i soliti percorsi che sembravano nuovi. Ho incontrato tanti amici che non incontravo da tempo, ho raccolto sorrisi tra i volti affaticati.

Questa è la storia di tutti i runners imprigionati dalla passione per la corsa, costretti ad accellerare per non farsi raggiungere da questo virus,  che corre ancora più dell’alta velocità e non si capisce bene dove è diretto. Se non tamponi dicono che devi stare ad un metro e ottantadue centimetri dall’avversario, di non dargli la mano e non bere nel suo bicchiere. ”Distanziato sociale”.

Dicono che se ti ammali si cura con facilità, a meno che non sei master 60 e oltre.

Allora comincia anche tu, parti e allenati, correre sarà la tua  terapia.
Dopo tre mesi potresti fare una maratona e se anche non farai il tuo primato personale, sicuramente la terapia avrà funzionato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected by WP Anti Spam