La camminata sportiva e il Circuit Training Walking

La camminata sportiva, chiamata anche camminata veloce o sportiva o  fitwalking, è un’attività che si pratica a ritmo più sostenuto ed energica rispetto alla camminata quotidiana. Si allena la respirazione, la resistenza e tutti i muscoli del corpo.


Questa è un’ attività libera che si pratica in qualsiasi momento della giornata e in qualsiasi luogo. L’impegno varia in base alle capacità individuali. E’ noto che questa attività consenta di mantenere costante una buona funzione cardiovascolare, un buon tono muscolare e aiuta a controllare il peso.

La camminata sportiva e’ un’attività che sicuramente non si può improvvisare e necessita di alcune attenzioni, ad esempio:
la capacità di mantenere un ritmo costante e impegnato.
La respirazione che correlata al movimento del corpo, migliora la capacità del diaframma.
La postura simile a quella della corsa, con busto dritto, sguardo in avanti, spalle rilassate e movimento delle braccia sincrono a quello delle gambe (gamba dx avanti insieme a braccio sx). Le spalle non devono avanzare ne indietreggiare e il busto non deve ruotare.

La rullata del piede è regolare, con appoggio controllato dal tallone, rullata lungo tutta la pianta e spinta del piede “dritto” in corrispondenza dell’alluce e del secondo dito del piede.

Utilizzare tutto l’apparato locomotorio, dai glutei ai piedi
Utilizzare delle scarpe adatte, esistono dei modelli da marcia, ma vanno bene anche le scarpe da corsa. La scelta del modello sarà legata, oltre che alla vostra sensazione nel provare le scarpe, al vostro peso e all’utilizzo che farete della scarpa (clicca sul link di seguito per conoscere la scarpa giusta www.giannonesport.it).

Per rendere la camminata sportiva un allenamento davvero completo, è consigliabile integrare con almeno una seduta di Circuit Training Walking.
Il Circuit Training si compone di una serie di esercizi-stazioni da eseguire in modo consecutivo per un tempo o numero prestabilito, senza pause o con pause brevi.

Non c’è una regola sul numero degli esercizi da svolgere, un circuito si può comporre da 6 a 12 minuti e le stazioni possono variare da 6 a 12, numero che varia a seconda della programmazione o finalità. Per eseguire le sessioni di esercizi si possono prestabilire sia il tempo, sia il numero di ripetizioni.
Gli esercizi possono essere svolti a corpo libero, con piccoli e grandi attrezzi fitness, in base ai distretti muscolari che si vogliono allenare alternando esercizi per la parte superiore e inferiore, in modo da coinvolgere tutti i gruppi muscolari, metodo utile per produrre un maggiore dispendio energetico, con conseguente perdita di peso, miglioramento della potenza, forza e resistenza muscolare.

Un esempio di alcuni mezzi di allenamento potrebbe essere così composto:
si comincia con esercizi per allenare la parte superiore del corpo, seguono poi le stazioni per la parte inferiore, per le fasce addominali e le ultime stazioni sono dedicate ad esercizi che coinvolgono tutto il corpo e che si eseguono con la tecnica della camminata sportiva; possono quindi essere delle ripetute in salita, oppure delle ripetute di 300- 500- 800 metri, a seconda della programmazione.

Il recupero tra una stazione e l’altra, può oscillare tra i 30/60 secondi (il recupero può essere adattato al grado di preparazione o al livello di intensità dell’esercizio). Il riposo tra un circuito e l’altro può essere strutturato con una pausa passiva dove si resta fermi, o con una pausa attiva dove è possibile eseguire esercizi di scarico, o movimenti a basso impatto respiratorio, come ad esempio una piccola marcia sul posto.

L’allenamento a circuito è adatto ai giovani, agli anziani, ai professionisti dello sport o del fitness, a chi non pratica attività sportiva da tempo, e per chi intende iniziare un programma per la perdita di peso. Inoltre apporta benefici al sistema cardiovascolare, incrementa forza e resistenza, migliora il tono muscolare e le funzioni cardiorespiratorie. Permette di ottenere i benefici dell’allenamento aerobico e anaerobico nella stessa seduta, aumenta la massa magra e riduce quella grassa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected by WP Anti Spam